Rapport Istat dedicato agli anziani: l’80% soffre di almeno tre patologie

L’ultimo rapporto Istat è dedicato a “Gli anziani e la loro domanda sociale e sanitaria” e da questo emerge che l’80% soffre di almeno tre patologie.


Da questa buona fetta, viene fuori che un nuovo 80% ha gravi limitazioni motorie e almeno un terzo presenta severe compromissioni delle attività di cura personale o strumentali della vita quotidiana.


Una lettura poco confortante in questi termini, un quadro che lascia sgomenti di fronte a una situazione del genere. E la cosa non migliora se si continua a leggere il rapporto. Quasi 100mila over75 si trovano nella fascia più bassa di reddito, quella che raggiunge i 650 euro mensili.


Per l'Istat, per questi anziani, "poveri di risorse economiche e senza aiuto, occorre un intervento immediato sul piano dell’assistenza sociale, fatto salvo un ulteriore intervento sul versante sanitario". 


Nel dettaglio: la popolazione di riferimento è composta da 6,9 milioni di over75 e su questi, sono stati individuati 2,7 milioni di persone che presentano gravi difficoltà motorie, comorbilità, compromissioni dell’autonomia nelle attività quotidiane di cura della persona e nelle attività strumentali della vita quotidiana. 


Dei 2,7 milioni di over75 in difficoltà, 1,2 milioni di anziani non possono contare su un aiuto adeguato alle proprie necessità, di cui circa 1 milione vive solo oppure con altri familiari tutti over 65 senza supporto o con un livello di aiuto insufficiente.


Infine, circa 100mila anziani, soli o con familiari anziani, oltre a non avere aiuti adeguati sono anche poveri di risorse economiche, con l’impossibilità di accedere a servizi a pagamento per avere assistenza. 


Potrebbe interessarti anche Isolamento volontario dei giovani: fenomeno esploso con la pandemia. In Italia 100mila Hikikomori



anziani patologie

Categorie che potrebbero interessarti:


Covid-19

Oncologia

News

Eventi ECM

Soft Skills